Le testimonianze delle nostre associate

Mara

"Ho trovato sostegno, conforto e gioia che avevo perso"

 

_________________________________________________________________________________________________________________

Ludovica

L’amicizia forte e serena

 

Sono venuta a bussare alla porta di questo gruppo di supporto al limite delle mie risorse mentali e fisiche, come un pellegrino che non sa esattamento perché è in viaggio ma che cerca comunione di spirito con gli altri pellegrini che incontrerà lungo la strada.

 

La porta si è aperta e sono stata accolta con calore, cordialità e loquacità tutti italiani. La mia trasformazione da pellegrino convalescente e confuso (dopo due interventi, chemio e radioterapia) al mio precedente “io” ciarliero e curioso era incominciata.

 

Condividere un’esperienza devastante è come aver prestato servizio militare insieme. Si crea un’affinità immediata .

Le donne si raccontano volentieri e le storie si intrecciano e le teste accennano sì sì sì e l’affinità di pensiero è quasi palpabile. Ma le donne non si crogiolano nella sventura, le risorse femminili sono infinite. Le donne sono abituate a risorgere dalle ceneri, a programmare, a organizzare come si fa sia in famiglia sia al lavoro e quindi ben presto i progetti si sono materializzati.

Danze antiche e folk con gli interessanti dettagli sulle loro origini storiche a cura di Concetta  che ci ha allenate e trasformate - anche se non siamo proprio materiale da Teatro alla Scala - in un corpo di ballo entusiasta e partecipe (e un po’ ansimante), gite di gruppo, trattamenti fisioterapici,  incontri con scrittrici e artisti, iniziative pubbliche per promuovere il nostro gruppo, diffusione di ricette della dieta Diana consigliata per la patologia tumorale della mammella e deliziosi assaggi preparati dalle socie più esperte e produttive in cucina, le attività si sono susseguite e hanno portato nuovi interessi e nuovi orizzonti.

 

A volte lo specialista prescrive farmaci ma a volte, a una paziente in lacrime imbarazzanti e mugolii circa gruppi di supporto, prescrive la pillola ideale: solidarietà. Grazie di cuore Dr. Cozzaglio e grazie a tutto il gruppo di Forti e Serene, perché lo siamo!

 

_____________________________________________________________________________________________________________


Laura


tl_files/fortieserene/attivita/prova/tigre.jpg

 

Dipingo per passione e nella mia testimonianza mi piace riportare questo quadro che ho realizzato cercando di visualizzare come mi sono sentita trasformare piano piano dall’esperienza della malattia, ma soprattutto come l’incontro con le amiche dell’associazione sia stato davvero prezioso. Sono arrivata a Forti e Serene a circa un anno dall’intervento con ancora tutto il mio bel carico di ansie e paure e sono stata accoltà con cordialità e calore!! Ricordo che mi sono presentata all’inizio di una riunione mensile, mi sono seduta con loro che, invitate dalla presidente, hanno iniziato a raccontarsi. Mi dicevano i loro nomi, da quanti anni erano state operate, mi parlavano del loro incontro con l’associazione, dell’importanza del condividere e del confrontarsi su un’esperienza comune, delle attività psico-fisiche, delle conferenze, delle gite,…

Le guardavo mentre guardavano me…sorridenti, serene…ora sono una di loro!!

FORTI E SERENE è veramente capace, con le sue iniziative piene di vita, di far emergere il meglio di ciascuna di noi!!

Un grosso grazie al Dott. Federico Cozzaglio e un fortissimo abbraccio a tutte le “stelle” di Forti e Serene.

 

___________________________________________________________________________________________________________________

 

Antonietta

Lettera scritta da Antonietta all'Associazione "ATTIVE COME PRIMA" in occasione della scomparsa della fondatrice Ada BURRONE, a nome di FORTI E SERENE.

 

tl_files/fortieserene/attivita/prova/testimonianza Tumolo.png

 

________________________________________________________________________________________________________________


Laura S.

Come descrivere FORTI E SERENE? Per usare un linguaggio moderno potrei dire che è

una “famiglia allargata” perché, aldilà di tutte le bellissime attività che sono organizzate,

si condividono anche le storie personali in un clima di solidarietà e affetto.

GRAZIE AMICHE DI FORTI E SERENE

 

________________________________________________________________________________________________________________

 

Giorgio

 

tl_files/fortieserene/attivita/prova/poesia forti e serene di Giorgio.jpg

__________________________________________________________________________________________________________________

 

LA NOSTRA PRESIDENTE GIOVANNA ALLONI


RELAZIONE DEL PRESIDENTE PER L’ANNO 2014

L’allegato alla relazione ufficiale è un mio pensiero che come sempre esprime la parte meno istituzionale ma più emozionale, e quest’anno lo voglio dedicare a quello che definisco: Il bello di stare insieme” perché decidere insieme, ad esempio, cosa e come organizzare la festa di Natale, ritrovarsi e insieme andare ad acquistare gli oggetti da mettere nei cesti, ritrovarsi a casa di…..nel 2014 abbiamo cambiato “Anna”, ci ha ospitato A.M.Bovera. , vedere queste signore impegnate nei preparativi, vedere il risultato finale, due locali ricolmi di regali da distribuire ma soprattutto  vedere  la contentezza di coloro che hanno contribuito alla realizzazione è sempre uno spettacolo veramente affascinante.

 

Perché la forza dell’Associazione è proprio questa, il gruppo , la coesione trovata tra le partecipanti, l’alchimia che si viene a creare grazie anche ai corsi svolti  dove impari a sorridere, ad abbracciare la compagna e a sentirti appagata, serena, ritorni a casa arricchita di tanta positività di tanta energia e con l’entusiasmo di partecipare,  aspetti con ansia la settimana successiva per poter nuovamente gioire di questo stato d’animo.

 

Ma quante risate ci siamo fatte mentre partecipavamo al corso di biodanza con Gianna Cristini? Il tema svolto nel 2014 riguardava i segni zodiacali e ogni volta dopo avere sentito quali sono le caratteristiche tipiche di ogni segno le si interpretava con passione.

 

E con il corso di Concetta Fichera quanto ci siamo divertite mentre cantavamo con quanta voce avevamo in corpo stonando, ma cantando con forza e poi ritrovare il fiato sufficiente per ballare le danze tradizionali?

 

Voglio inoltre rilevare  con tanta soddisfazione come quest’anno siamo riuscite a realizzare un progetto che ci accompagnava da tempo, ovvero  offrire a un significativo   numero di persone il linfodrenaggio, il massaggio Vodder .

 

Stiamo vivendo un periodo particolarmente difficile, non ci vengono dati  molti messaggi positivi, ma  riuscire a trovare un po’ di  gioia  in una associazione  come la nostra classificata fra le socio-assistenziali, che, non dimentichiamolo raggruppa tante persone che hanno vissuto la o le malattie è veramente un risultato eccezionale. Siamo veramente FORTI E SERENE.

 

Un abbraccio a tutti.

 

GIOVANNA ALLONI

 

_____________________________________________________________________________________________________________________

 

Anna

"Quando ci riuniamo, il primo giovedì del mese o per le attività ludiche, raramente si parla di malattia, ma comunque sempre con serenità MAI con angoscia o paura. Non per niente siamo "FORTI E SERENE" 

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Lilly

L'Associazione Forti e Serene è ricca di un dono prezioso: l'amicizia, ti fa quardare la vita dal lato positivo.

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

RELAZIONE ANNO 2015 DELLA NOSTRA PRESIDANTE GIOVANNA ALLONI

ARONA FEBBRAIO 2016

RELAZIONE DEL PRESIDENTE PER L’ANNO 2015

Termina quest’anno il mio secondo mandato quale Presidente dell’Associazione Forti e Serene. E’ tempo di bilanci e dopo un’attenta riflessione,  ripercorrendo con il pensiero il percorso fatto insieme, posso dire di ritenermi soddisfatta del lavoro svolto e per questo ringrazio tutti. Abbiamo realizzato un progetto che ci accompagnava da qualche tempo, in altre parole offrire a un significativo numero di persone il massaggio Vodder, il Linfodrenaggio manuale (LDM), ossia un trattamento effettuato dal terapista che ha lo scopo di stimolare meccanicamente la linfangiomotricità. Ogni  anno le richieste sono aumentate a conferma della validità e dell’efficacia che questo tipo di massaggio offre. Abbiamo sviluppato tante e diverse attività ludiche che hanno impegnato e accompagnato i vari membri durante il percorso accademico che inizia a settembre e termina a giugno. Le risorse economiche che siamo riuscire a trovare ci hanno permesso di svolgere i programmi che di anno in anno abbiamo cercato di implementare aggiungendo nuovi corsi  e consolidandone altri. Il numero degli Associati non è aumentato, questo è un obiettivo che non abbiamo raggiunto per concause diverse.

Ora si presenta un nuovo triennio, ho pensato molto se ripresentarmi o no. Ho voluto verificare con le associate quali sono state le criticità, le mancanze e i punti forza dei passati mandati. E solo dopo avere fatto questa verifica e ottenuto la fiducia e la richiesta da parte di tutti di ripresentarmi ho accettato questa nuova candidatura, questa nuova sfida.   Qualora fossi rieletta, chiedo a tutti voi di accompagnarmi in questo nuovo  percorso con la simpatia , l’affetto e la trasparenza di sempre ma anche con una maggior collaborazione e partecipazione alle incombenze che la gestione di un associazione comporta. 

Siamo FORTI E SERENE e insieme cerchiamo di costruire  momenti  che diano Felicità.  Come citava Voltaire: Ho deciso di essere felice perché fa bene alla mia salute. ”

GIOVANNA ALLONI.

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Giovanna P.

"Mi sono avvicinata  all'Associazione dopo tre anni dal mio intervento.  
Inizialmente avevo paura. Paura di raccontarmi al mondo e paura che nell'Associazione si parlasse solo di malattia.
Poi mi si è presentata l'occasione di partecipare ad uno dei corsi che l'Associazione propone a tutti.
Qui ho incontrato persone speciali che mi hanno accolto con calore, affetto e simpatia.
Sentimenti che tuttora ritrovo indipendentemente dall'attività che svolgiamo nei nostri incontri perchè la cosa importante è stare insieme alle sorelle FORTI E SERENE."
GP

 

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________


Patrizia

tl_files/fortieserene/attivita/immagini_varie/pat.jpg

Pat


_________________________________________________________________________________________________________________________________